Main (1)


La circolare sulle slot machine che ne autorizza altre 40mila

  • maggio 10, 2016
  • Main

Una beffa è accaduta in Italia, ed essa ha in parte radice nell’ambito del gioco d’azzardo: vediamo cosa è accaduto di tanto clamoroso in tale settore.

Una legge contro il gioco d’azzardo

bookofraBookofRa, Marvel e slot dei film: questi nomi potrebbero sembrare sconosciuti a moltissime persone, mentre per altre si tratta di giochi che riescono ad offrire, in maniera semplice ed immediata, ore ed ore di intrattenimento puro.
Almeno questi sono i pareri di coloro che, durante una giornata come tante altre, non sdegnano di fare una partita alle slot machine, ritenute responsabili di essere la rovina di molte famiglie e persone.
Per questo motivo, il Governo, ha deciso di emanare un decreto legge che serve per diminuire il numero di slot del trenta percento: sale giochi e bar dovrebbero quindi ridurre, in maniera assai drastica, il numero dei dispositivi presenti all’interno del loro ambiente, evitando che tale situazione possa peggiorare.
Ma questa particolare legge, non apprezzata da parte dei giocatori e dei gestori delle sale giochi, non ha fatto altro se non far ottenere l’effetto opposto, ovvero incrementare l’aumento delle macchinette presenti in tali ambienti, cosa che ha lasciato letteralmente a bocca aperta il Governo stesso, che non si aspettava di certo una sorta di reazione del genere.

Un aumento senza motivazione apparente

Un aumento senza motivazione apparente: così è stato definito il caso delle slot machine, che in Italia ha visto un grande aumento nel corso dei primi mesi dell’anno.
Al contrario di quanto previsto dalla legge, nelle sale giochi le slot sono continuate ad aumentare, cosa che ha reso felici coloro che utilizzano tali dispositivi.
La situazione è sembrata essere completamente differente dal punto di vista dei giocatori, che vedendo un aumento delle slot Book of Ra e di tutti gli altri tipi, sono quasi esplosi in festa per la scelta adottata da parte dei gestori delle case da gioco legali.
Le persone che hanno il vizio del gioco, secondo il Governo, sono in costante aumento sul suolo italiano e questo, sempre secondo il punto di vista dei parlamentari, è stato visto come un dato preoccupante e tutt’altro che rassicurante.
La situazione, secondo i responsabili dell’Italia, potrebbe peggiorare col passare del tempo, visto che sempre più persone decidono di giocare alle slot machine reali.
Ma chi sfrutta queste macchine e sostiene di non avere una dipendenza patologica, aggiunge anche che, queste, permettono di ottenere delle grosse vincite di denaro e che quindi, l’intero mondo che contiene tali giochi, risulta essere equo.
Non è dello stesso parere il Governo, che ribadisce che solo una piccola parte del denaro viene restituita ai giocatori, mentre la restante viene regalata ai proprietari della slot machine ed ai gestori.

Un dibattito che potrebbe andare avanti ancora per diverso tempo ma, la situazione che risulta essere visibile sin da subito consiste nel fatto che, il Governo, pare sia stato completamente sconfitto dal mondo delle slot machine e che niente e nessuno possa impedire, ai giocatori, di potersi divertire con tali passatempi.