Come funziona la sepoltura con inumazione

    Nel delicato momento del lutto che una famiglia affronta dopo la dipartita di un proprio caro, è facile trovarsi decidere come svolgere la sepoltura della salma dato che non sempre vengono lasciate disposizioni in merito al da farsi.

    Nel momento in cui si parla di inumazione, sta facendo un chiaro riferimento a una delle modalità più classica per la sepoltura di una persona cara venuta a mancare. Si tratta di una modalità contrapposte invece ad altri metodi noti con il nome di tumulazione, con la quale la salma viene sistemata nella cappella di famiglia, oppure la cremazione durante la quale il corpo viene ridotto in cenere e si conservano solamente questa.

    Con l’innovazione l’agenzia di onoranze funebri a Milano sistema la salma della persona venuta a mancare in un nuovo loculo da notare presso il cimitero indicato dai familiari. Si procede con questo sistema nel momento in cui la famiglia non ha già una soluzione predisposta. È possibile avvalersi dei servizi delle pompe funebri per prenotare un nuovo loculo al cimitero.

    Finito il rito funebre, il feretro viene trasportato con i mezzi delle onoranze funebri presso il cimitero dove avviene la fase della sepoltura. Con l l’inumazione, la salma viene posta in una nuova tomba. Si tratta di uno dei momenti sicuramente tra i più toccanti che ci sia perché si tratta dell’ultima occasione per concentrarsi e salutare chi non è più presente ed è passato oltre.

    In genere, la salma viene più volte benedetta dal parroco prima di essere interrata. Famigliari, parenti stretti, amici e conoscenti sono soliti sistemare un fiore oppure un mucchietto di terra sulla salma quando si trova all’interno della fossa.

    In questo caso, il servizio delle onoranze funebri a Milano comprende anche l’ordine della lapide. E in genere, la lapide non è subito pronta per lo svolgimento dei funerali ma ci vorrà qualche settimana perché venga sistemata. Deve avere informazioni specifiche e iniziando dal nome, cognome, data di nascita e il decesso della persona venuta a mancare. Inoltre, c’è sempre una fotografia che ritrae il defunto.

    CONDIVIDI