Trappola fai da te contro le vespe e non solo: come si fa

    Abbiamo pensato fosse utile realizzare una trappola fai da te contro le vespe, gli insetti volanti e addirittura le zanzare. Ecco come.

    Che cosa serve

    Per realizzare una trappola per le vespe ma anche contro altri insetti voltanti e addirittura zanzare, è sufficiente avere una bottiglia di plastica, una forbice e dello spago. Per riempirla ci vuole acqua e zucchero o miele. Anche il lievito di birra può esser utile (dopo vedremo come).

    Come procede

    Per creare una trappola per gli insetti volanti che ti impediscono di stare all’aperto, prendi la bottiglia e tagliala un po’ sopra la metà. In questo modo avrai una parte del fondo e la parte del collo della bottiglia. Sempre con la forbice, facendo molta attenzione, fora i alti della parte inferiore della bottiglia e inserisci lo spago così potrai appenderla dove ti pare: sul balcone, sul ramo di un albero, alla recinzione del giardino o dove ti pare.

    Non ti resta altro da fare che riempire il fondo della bottiglia con una sostanza dolciastra che attiri gli insetti. Acqua e miele vanno benissimo. Ora appendi la bottiglia  e inserisci la parte del collo ribaltata. Un’altra opzione è inserire all’interno acqua, zucchero e lievito di birra e lasciar fermentare.

    Quali sono i risultati

    La trappola per le vespe così realizzata è molto efficacie. Gli insetti entrano dal collo ribaltato della bottiglia per raggiungere la sostanza dolciastra ma poi non riescono più ad uscire e restano bloccati all’interno. A fine giornata, potrai subito avere riscontro dei risultati: controlla la trappola vedrai che al suo interno sono rimasti intrappolati un sacco di insetti che altrimenti ti avrebbero infastidito mentre cercavi di prendere un po’ di sole in giardino.

    Se all’interno della bottiglia metti il lievito, allora catturi tutte le zanzare. Questi insetti sono attirati dalla CO2 che emetti con il respiro. Anche la lievitazione produce la stessa sostanza perciò imbrogli gli insetti che poi cadono così in trappola.

    Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.disinfestazionearoma.it

     

     

    CONDIVIDI